Feng Shui: la terra

Una lettura energetica degli elementi

Home / Blog / Feng Shui: la terra
admintimespace | 10 luglio 2012 | nessun commento

La parola Qi, o Chi, in cinese assume molti significati, dai più fisici e materiali a quelli più spirituali e immateriali: aria, soffio vitale, energia, spirito, parte intangibile sulla base di questa idea, e dunque in una visione più ampia del FS, abbiamo associato ad ognuno dei cinque elementi utilizzati per l’analisi dell’ambiente un tipo di energia, o qualità e quindi:
Il legno rappresenta la CRESCITA
Il fuoco rappresenta l’ESPANSIONE, l’EMPATIA
La terra rappresenta la STABILITA’, la TRASFORMAZIONE
Il metallo rappresenta la CONCENTRAZIONE, la CONDENSAZIONE
L’acqua rappresenta la CIRCOLAZIONE, la COMUNICAZIONE

L’elemento terra
Nella cultura cinese all’elemento terra corrispondono il trigramma KUN, di qualità RICETTIVO, correlato alla figura della madre, alla direzione sud – ovest e al tempo dell’autunno, e il trigramma KEN, di qualità FERMEZZA, correlato alla direzione nord – est e alla stagione del tardo inverno; esso quindi rappresenta l’affidabilità, l’onesta, la fede, il sostegno, l’insegnamento, la ricettività, l’empatia, l’introspezione, la stabilità, la trasformazione e la manipolazione.
Nella realtà materiale la terra può essere rappresentata da oggetti in terracotta e ceramica, vetro, cemento, da pietre, anche preziose, da oggetti pesanti, statue, e ovviamente dalle relative immagini, dai colori sabbia, marroni, ocra, dalle forme quadrate e/o piatte.

Nella relazione di controllo terra – acqua, in cui è la terra a controllare ed arginare l’acqua, useremo l’energia del metallo per armonizzare la situazione, che vuole anche dire che la qualità statica della terra, che può essere tale se ad esempio l’elemento terra è presente in eccesso, può trasformarsi nella fluidità dell’acqua attraverso la concentrazione; nel caso di una persona fortemente statica e irremovibile, nel suo modo di pensare e di vivere, l’atto di concentrarsi su un problema o di mettere ordine (il metallo ha una struttura fisico-chimica ordinata) per arrivare alla sua soluzione, può portare ad una maggior fluidità di pensiero: la persona, se consapevole e intenzionata, deve cambiare stile di vita o modo di pensare per risolvere quel problema, e il concentrarsi su un qualcosa di nuovo o il  riorganizzare il proprio stile di  vita, le proprie abitudini, la costringe a lasciar andare vecchi schemi mentali per arrivare ad un modo di pensare del tutto nuovo e più fluido.
Il ciclo di nutrimento è così ristabilito e la persona ha fatto un passo in avanti nella sua evoluzione spirituale.
Dunque, anche attraverso un analisi di FS si può comprendere come l’insorgere di una problematica possa essere vista quale strumento di crescita evolutiva per l’uomo che, non a caso, in un determinato tempo si trova a vivere in un determinato ambiente: studiare tale ambiente ci può aiutare a trovare la strada da seguire per la soluzione del problema.

Facebook