Feng Shui: il legno

Una lettura energetica degli elementi

Home / Blog / Feng Shui: il legno
admintimespace | 10 luglio 2012 | nessun commento

In genere, in un’analisi FS, si considerano i cinque elementi da un punto di vista fisico e materiale, in quanto elementi naturali che costituiscono tutto il creato e attraverso i quali rappresentiamo l’universo. Ma se consideriamo che il pensiero cinese è, a differenza di quello occidentale, di tipo analogico, possiamo fare un ulteriore passo e leggere gli elementi, LEGNO, FUOCO, TERRA, METALLO e ACQUA come se fossero dei “tipi” di energie: in un’analisi approfondita di FS utilizziamo l’idea che sta dietro a ciascun elemento e quindi la teoria dei 5 elementi ci serve a riportare sotto forma tangibile “forze” che sarebbe difficile maneggiare.

In questa visione, quindi
Il legno rappresenta la CRESCITA
Il fuoco rappresenta l’ESPANSIONE, l’EMPATIA
La terra rappresenta la STABILITA’, la TRASFORMAZIONE
Il metallo rappresenta la CONCENTRAZIONE, la CONDENSAZIONE
L’acqua rappresenta la CIRCOLAZIONE, la COMUNICAZIONE

L’elemento legno
Nella cultura cinese all’elemento legno corrispondono il trigramma CHEN, di qualità ECCITANTE, correlato alla direzione est e al tempo della primavera, e il trigramma SUN, di qualità PENETRANTE, correlato alla direzione sud – est e al tempo della tarda primavera; esso quindi riassume in sé l’idea della crescita, novità, freschezza, ma anche arroganza giovanile, esplosione, collera, dispersione.
Nella realtà materiale il legno può essere rappresentato da una pianta, fiore, erba, foresta, o da una di queste immagini, dal colore verde e verde acqua, dalle forme allungate e/o cilindriche, per esempio una torre o un grattacielo.

Affinché un ambiente sia portatore di queste potenzialità è necessario che vi siano presenti forme, oggetti o colori che rappresentano il legno: allora sarà possibile per questo determinato ambiente sostenere la crescita, in una qualsiasi delle sue forme, e quindi una persona che vive in tale ambiente può utilizzare questo tipo di energia, ad esempio un adolescente potrà essere aiutato nel suo percorso di crescita personale, oppure un adulto in quello spirituale.
Consideriamo ora l’elemento legno all’interno di uno dei cicli – nutrimento, indebolimento, controllo. Potremmo trovare, per esempio, in un ambiente una combinazione legno e metallo: nel ciclo di controllo il metallo controlla il legno; cosa può significare in termini energetici? Per ritornare all’esempio dell’adolescente, se nell’ambiente il metallo è molto presente, egli potrebbe vivere in un contesto famigliare che non gli consente di esprimersi e di conseguenza la sua crescita è controllata.
Se siamo consapevoli di una tale situazione e vogliamo superare il problema possiamo utilizzare l’elemento acqua, cioè la comunicazione, per esempio, che sta nel mezzo tra i due – legno e metallo: l’acqua, nel ciclo di nutrimento, prenderà energia dal metallo per donarla al legno, ricreando un ciclo armonioso che attenuerà o eliminerà il controllo iniziale. .

Facebook